Scuola di restauro, al via i nuovi corsi: dalla Regione 340 mila euro

26 Aprile 2022

Cr.Forma, Azienda Speciale della Provincia di Cremona, rilancia i corsi di restauro e lo fa ottenendo l’intero finanziamento da 340 mila euro del bando «Lombardia plus» che fa capo alla Regione. Conferme e novità legati alla formazione artistica e dei beni culturali caratterizzeranno il prossimo anno scolastico e l’offerta formativa di Cr.Forma. Il corso di «Tecnico del restauro degli strumenti musicali ad arco, pizzico e archetti», avviato nel 2019, si concluderà nei prossimi mesi con gli esami finali e a settembre partirà una nuova triennalità destinata a formare nuovi professionisti in grado di limitare i processi di degrado dei beni liutai e assicurarne la conservazione. Grazie alla sinergia con la Cna, ad ottobre partirà un corso di specializzazione sul «Metodo classico cremonese», utilizzato per la costruzione dei violini, nella seconda metà del Novecento, da Simone Ferdinando Sacconi e da Mario Bissolotti.

A settembre 2022 inizierà un corso sulla Diagnostica per lo studio dei beni culturali. Un percorso laboratoriale realizzato grazie all’esperienza e alle dotazioni strumentali presenti nel Laboratorio di Diagnostica applicata di Cr.Forma a Palazzo Fodri, per approfondire e sperimentare le tecniche analitiche mirate a caratterizzare la natura dei materiali, a identificare le cause di degrado e a supportare scientificamente gli interventi di restauro. Una proposta rivolta a diplomati, universitari e laureati nell’area tecnico-scientifica, restauratori e tecnici del restauro, che potrà attuarsi anche grazie a nuove importanti sinergie con il Laboratorio Arvedi di Diagnostica non invasiva dell’Università di Pavia e con il sistema museale di Cremona.

Fra le novità del prossimo anno scolastico c’è anche il corso per operatore di biblioteca e catalogazione, mai attivato fino ad ora sul territorio cremonese e atteso da enti e istituzioni del settore. Si tratta di un percorso che forma una specifica figura professionale in grado di recuperare, organizzare, produrre e diffondere informazioni per valorizzare il libro e ogni strumento informativo cartaceo e multimediale. Una figura professionale che può interessare le 340 biblioteche del territorio. «Si tratta di un risultato importantissimo, che ci consente di guardare nuovamente al futuro — evidenzia la presidente di Cr.Forma Maria Luise Polig, da due anni alla guida della scuola — Un risultato che premia la capacità di questo ente di fare squadra e di consolidare le sinergie con le altre realtà impegnate a tutelare il nostro patrimonio culturale».

«Questo progetto, del valore di 340 mila euro – sottolinea la direttrice di Cr.Forma Paola Brugnoli – va nella direzione di un ulteriore rafforzamento di una filiera formativa unica in Italia, che vede oggi a Cremona, città della musica, la possibilità di frequentare, presso il nostro centro di formazione professionale, il corso post diploma triennale di Tecnico del restauro di beni culturali – Strumenti musicali della liuteria classica, per il quale Cr.Forma, nel 2009, è stata riconosciuta dalla Regione Lombardia quale Centro di Eccellenza regionale».

Ricerca il tuo corso